Lasciati ispirare

La tegola in cemento: una scelta a basso impatto ambientale ad alte prestazioni

Evidenziamo le principali prerogative di questo prodotto, che potrebbero anche sorprenderci.
Scarica come pdf
tegola cemento BMI

Le tegole in cemento: l’origine di un prodotto centenario

Una delle tante complessità dell’oggi risiede nell’individuare il prodotto giusto tra la moltitudine di soluzioni proposte, dal web e non solo. Questo accade anche quando si deve scegliere il manto di copertura, nella sua relazione con l’insieme formale e funzionale dell’intero edificio. Il mercato offre una notevole quantità di prodotti: ma quali sono i parametri determinanti per scegliere una tegola di cemento?

 

La nascita della tegola in cemento avvenne in Baviera negli anni 40 dell’Ottocento nel tentativo di superare i problemi che le tegole/coppi in laterizio di allora presentavano.
Utilizzando un impasto di sabbia e cemento Portland oltre che macchinari rudimentali si riuscì a produrre su scala industriale e in modo economico un materiale che fosse indeformabile ed incombustibile. Questo prodotto si diffuse rapidamente in tutto l’arco alpino, sia per la maggior regolarità delle forme, sia – e soprattutto - per la sua robustezza e resistenza al gelo
Negli anni ’60 del Novecento fu Rudi Wierer ad introdurre questa novità nel Nord Est dell’Italia, iniziando pressochè artigianalmente a produrre e commercializzare le tegole in cemento e proponendole personalmente nei piccoli mercati dell’isolato Tirolo. 
Poco per volta la domanda si fece maggiore ed il sistema produttivo si affinò, portando la tegola in cemento ad essere grandemente diffusa e presente sulla molteplicità dei tetti italiani.

 

La tegola in cemento oggi come scelta responsabile e sostenibile

La parola “cemento” viene considerata tout court in modo negativo: si pensi alla sua evoluzione in “cementificazione”, che ci fa pensare immediatamente all’artificialità, al degrado.
BMI, che da tempo si occupa di studiare i materiali che propone, già alcuni anni fa ha incaricato un ente di ricerca no profit di Friburgo - operante nel settore dell’ecologia - per valutare uno dei parametri più significativi nell’analisi della sostenibilità: il ciclo di vita delle tegole. Ovvero l’impatto di questo materiale “dalla sua nascita alla sua morte”: da quando vengono reperite le materie prime, al momento in cui i prodotti cessano di essere utilizzati e vengono dismessi (riciclati/riutilizzati).
Ed è qui che si evidenzia un aspetto singolare, non noto a molti: la tegola in cemento, in quanto prodotta a freddo, in assenza di cicli di cottura alle alte temperature - cosa che avviene, invece, per molti altri prodotti edilizi – produce un impatto decisamente ridotto sull’ambiente in termini di: 

  • risparmio energetico
  • emissioni di gas serra
  • produzione di polveri sottili
  • piogge acide
  • processi di eutrofizzazione

La durabilità delle tegole in cemento, aspetto tecnico che le caratterizza, esprime a sua volta un ulteriore parametro di sostenibilità, così come quello di stabilità e protezione efficace rispetto ad eventuali rischi di infiltrazioni: una copertura che dura ed è efficiente evita manutenzioni frequenti o rifacimenti del tetto entro tempi brevi, operazioni, queste, ben poco sostenibili. 

La tegola in cemento, inoltre, è realizzata da inerti naturali ed acqua e pertanto riciclabile al 100% all’interno dello stesso processo produttivo piuttosto che come inerte in sottofondazioni/sottomurazioni.
I suoi stessi imballaggi sono ridotti e realizzano rifiuti conferibili nella raccolta differenziata comune.

La tegola in cemento rappresenta così la sintesi più attuale tra:

  • scelte formali in linea con le idee progettuali, sia che esse si richiamino alla tradizione, sia si rivolgano alla contemporaneità
  • soluzioni funzionali ottimali, nel rapporto reciproco con la stratigrafia sottostante e nel rispetto per i luoghi e le rispettive peculiarità
  • rispetto per l’ambiente.

 

Vuoi scoprire come utilizzare tegole in cemento nei tuoi progetti?

 

Contattami da BMI Expert

Prestazioni e facilità di posa: le caratteristiche vincenti della tegola in cemento

La tegola in cemento di oggi è il risultato di sperimentazioni ed affinamenti avvenuti negli ultimi decenni. I motivi per cui affidarsi a questo materiale sono molteplici. 
La tegola in cemento è infatti caratterizzata da:

  • un’elevata resistenza meccanica ai carichi statici e dinamici 
  • antigelività
  • limitato assorbimento dell’acqua
  • durabilità
  • bassa necessità di manutenzione.

E’ evidente, pertanto, che il suo utilizzo sia particolarmente indicato nelle zone climaticamente estreme, ove le escursioni termiche avvengano frequentemente e in modo ravvicinato nel corso delle 24 ore e colpite da precipitazioni meteoriche consistenti. Per questo la tegola in cemento ha trovato un’ampia diffusione nelle zone montane o a ridosso delle stesse. Nelle altre zone, invece, è la sua facilità di posa e la sua stabilità a costituire la chiave del successo.

 

Una forma diversa per ogni funzione

Ci sono altri motivi importanti che stanno alla base della scelta di una tegola minerale: le forme che la definiscono.
BMI WIERER ogni giorno elabora, ricerca, sperimenta e perfeziona nei suoi Centri Ricerca i materiali e le forme delle tegole in cemento al fine di proporre prodotti efficaci, duraturi e garantiti. 
BMI WIERER, infatti, ha individuato profili differenti in modo da rispondere a tutte le esigenze estetiche: dal richiamo alla tradizione fino ad arrivare alle tendenze più attuali. Ma a queste dimensioni e conformazioni sono collegate anche specifici aspetti funzionali.
Per questo, qualora si debba individuare un manto resistente, durevole e stabile in sintonia con i luoghi tradizionali (la campagna, le borgate, le nuove zone di espansione nei concentrici o negli ambiti rurali…) ci si può affidare a  Coppo di Grecia BMI WIERER -  la tradizione dall’onda accentuata e ravvicinata -
Coppo di Francia BMI WIERER - dalla curvatura più morbida e contenuta.

Se ci si vuole richiamare il più possibile ai coppi di un tempo, Coppo del Borgo WIERER riproduce l’effetto “coppo di canale/coppo di coperta”, oltre che rappresentare l’ultima evoluzione, della tegola minerale: per questo è garantita 50 anni.

casa liberty BMI

Tegole in cemento anche per tetti a bassa pendenza

Molto frequentemente ci si imbatte in coperture a bassa pendenza: non solo quando gli edifici che si devono concludere sono destinati a funzioni commerciali, rurali e/o produttive, ma anche nelle architetture più contemporanee, o quando, in caso di ristrutturazione e/o demolizione con ricostruzione, sussistano vincoli di mantenimento dimensionale dei tetti preesistenti (altezze di colmi e gronde…).
Dalla decennale esperienza di BMI Wierer sono nati prodotti pensati proprio per queste finalità come Coppo Titan di WIERER, pensato per grandi superfici e pendenze fino a 5°,7 (10%).

Vi sono situazioni in cui  Doppia Romana WIERER rappresenta il prodotto giusto: la sua forma si colloca tra la tradizione e la modernità; è una tegola curvilinea ma la curva è contenuta da due ampie ali laterali piane, che ne realizzano dei canali di deflusso estremamente efficaci. 
Ecco così che questa forma è nel contempo tradizionale e moderna e, per via della sua curvatura, particolarmente resistente, ad esempio, ai carichi della neve.

Infine, Tegal Innotech WIERER risponde alla contemporaneità, con il suo profilo essenziale, piano, moderno.

Accessori per tegole in cemento e sistemi tetto

Ogni tegola è dotata dei suoi pezzi speciali coordinati (tegole paraneve, di aerazione, colmi, finali…) e concorre a definire, insieme agli altri strati, un sistema di copertura interagente e ventilato, efficace e funzionale.
Tutti gli elementi sono caratterizzati da finiture e colorazioni differenti, così da aderire meglio alle esigenze di progetto: possono essere “antichizzate”, qualora il rapporto con il preesistente sia determinante, oppure risultare formalmente decisamente innovative.

Le forme sopra evidenziate facilitano anche i sistemi di posa; i tetti realizzati con tegole in cemento, infatti, necessitano di un numero più contenuto di pezzi al mq: si va dai 10 pz/mq nelle forme classiche, per arrivare a 7,5 pz/mq nel Coppo del Borgo ed infine a 5 pz/mq nella tegola per le basse pendenze. Accurati sistemi di incastro aggancio, poi, rendono “modulare” e stabile il tetto. Questo implica risultati vantaggiosi nel contenere l’affaticamento dei posatori e le tempistiche delle fasi di realizzazione, ma anche un minor peso incidente sulla struttura sottostante. 

Tutte le tegole BMI Wierer sono coperte da garanzie di prodotto, con BMI WIERER e BMI BRAAS (30 anni in genere, in alcuni casi 50 anni), oltre che da garanzie esclusive, a seguito di costanti e attenti test di laboratorio e valutazione dei risultati sul campo. 
Tutto questo deriva dalla certezza aziendale di produrre e proporre materiali e soluzioni di qualità, consentendo a progettisti ed imprese di operare in serenità, ed ai proprietari di vivere senza pensieri.