Lasciati ispirare

L’attenzione ai dettagli che fanno la differenza

In un progetto di recupero è importante scegliere sistemi costruttivi e materiali adeguati alle prestazioni oggi richieste. Ecco un intervento su una bella casa di campagna che asseconda la tradizione e risponde alle esigenze di comfort dei proprietari. Vediamo come è possibile intervenire su un edificio per renderlo attuale, confortevole e piacevole mantenendo il volume originario.
Scarica come pdf
I dettagli che fanno la differenza

Dettagli estetici per nobilitare una ristrutturazione

A Cherasco, bella cittadina del cuneese, nota per il suo centro storico, il buon cibo ed i vari eventi legati all’antiquariato ed al collezionismo che affollano piu’ volte l’anno le vie centrali, si trova un bell’esempio di ristrutturazione. Bello perché, in questo viale alberato fatto di case antiche e palazzotti piu’ recenti, a cinquanta metri dal Castello dei Visconti, una famiglia amante dei particolari ha deciso di acquistare il classico edificio della fine degli anni ’50 e di ripensarlo completamente. Il restyling e’ avvenuto avendo ben presenti certe realizzazione di fine ‘800. Quel Liberty che si osserva in alcune vie di Torino e di Cuneo, non tanto nell’anacronistico tentativo di “copiarlo”, quanto riproponendo la stessa grande attenzione che allora si attribuiva alla coerenza progettuale ed alla cura di ogni particolare. Tutto e’ stato pensato con grande attenzione. Ci si è affidati, come un tempo, a quegli artigiani locali che sono anche un poco artisti, perché tutto è così più logico e coerente.

Qualità, estetica e attenzione anche nella copertura

Tutte le scelte sono state consapevoli, anche quando riguardavano aspetti meno formali ma molto sostanziali: ad esempio quelli riguardanti gli assetti impiantistici e le questioni energetiche. E cosi’ i decori si accompagnano al cappotto esterno da 15 cm che non farà sprecare ai suoi utenti soldi ed energia; il sistema a riscaldamento e’ posto a soffitto; le aperture in alluminio, ben inserite nel contesto generale, sono dimensionate per realizzare un involucro energetico efficiente. Ed il tetto non e’ stato “trascurato” in questo processo: il suo contorno decorato si affianca a quegli strati necessari affinché la copertura sia performante ed il manto si richiama per forma alla tradizione. La tegola minerale BMI Wierer, modello Coppo del Borgo ricalca esteticamente l’accostamento del coppo e del canale sottostante e risponde, nel contempo, a quelle esigenze dell’oggi che sono altrettanto importanti, con elementi robusti, resistenti anche a quei freddi inverni che irrigidiscono la regione, richiedendo nel contempo poca manutenzione. Il Coppo del Borgo ha una garanzia di 50 anni che risponde ad una legittima richiesta di tranquillità. È bello sapere che la consapevolezza di ciò che si vuole, un sano “guardarsi intorno” e, perché no, anche indietro, il gusto per la cura possono ancora oggi dar luogo a risultati piacevoli e di qualità. Cosi’ come e’ bello sapere che e’ possibile nobilitare e rendere ancora vivo qualcosa che si riteneva “superato”.