Lasciati ispirare

Edifici rurali con tetti a bassa pendenza

Materiali di copertura per edifici a servizio della residenza e/o delle attività produttive in ambito rurale. Come ristrutturare tetti a bassa pendenza con coppi contemporanei.
Scarica come pdf
Risaie Edifici rurali bassa pendenza

La bellezza degli edifici rurali

“L’Italia è un paese meraviglioso”, dice un noto slogan. E lo è nelle sue più varie declinazioni di paesaggi e contesti.

Prendiamo ad esempio la Lomellina: quella propaggine della Pianura Padana compresa tra il Sesia, il Po, il Ticino ed il Basso Novarese.
Queste terre, vocate alla coltivazioni del riso sin dalla fine del Medioevo, sono disseminate di tenute agricole antiche ricche di storie da raccontare.
Le costruzioni sono caratterizzate da un insieme di manufatti: dalla casa padronale (talvolta anche di gran pregio) ad innumerevoli edifici a servizio della produzione: tettoie, magazzini, ricoveri. Il cuore produttivo dell’ “oro giallo”.

Le costruzioni “accessorie” sono spesso determinate da grandi estensioni e possono essere fortemente “impattanti”: per questo necessitano di quelle stesse cure ed attenzioni, progettuali ed esecutive, che si dedicano alle residenze.
L’obiettivo? Evitare che il paesaggio si affolli di strutture posticce, qualitativamente scadenti e non esteticamente belle.
 

Come intervenire sulle strutture accessorie?

Questi “edifici” sono generalmente caratterizzate da coperture tradizionali o rifatte nel tempo con materiali poco qualitativi (lastre in amianto, lamiere, ecc) e sostenute da strutture lignee e caratterizzate da una bassa pendenza.
Le strutture è bene che siano (ri)coperte da manti che si richiamino alla tradizione: la tradizione delle tegole, che consente di rimanere legati a quanto si è consolidato nel tempo ed a valorizzare il contesto.

Non è opportuno e non è consentito dagli strumenti urbanistici locali, nella maggioranza dei casi, affidarsi a pannellature di materiali più recenti, totalmente estranei al contesto e scelti per il basso costo e la facilità di posa.
 

 

 

Una tegola pensata per le basse pendenze

Il Coppo Titan di BMI Wierer

Il Coppo Titan di BMI Wierer è una tegola curvilinea, pensata e progettata appositamente per le basse pendenze.

Vediamone le caratteristiche:
  • è estremamente resistente ed affidabile
  • garantisce il deflusso delle acque piovane fino al 10% di pendenza (5,7°) del manto
  • presenta un profilo tradizionale e colorazioni diverse, qualora ci si dovesse confrontare con delle preesistenze
  • si posa facilmente ed è stabile sul tetto
  • dura a lungo ed è garantita 30 anni

 

Coppo Titan si presta perfettamente anche per l’edilizia residenziale caratterizzata da tetti a bassa pendenza, oggi molto frequenti laddove sia possibile sfruttare il sottotetto o qualora ci siano limitazioni di altezza.
E’ opportuno, comunque, prevedere adeguatamente anche tutta la stratigrafia sottostante, affidandosi in particolare a sistemi di impermeabilizzazione secondaria specifica per le basse pendenze, prevedendo inoltre sistemi isolanti oltre che tutta l’accessoristica (pezzi speciali, calotte di aerazione, torrette, comignoli…) ed i dispositivi anticaduta per operare in sicurezza in copertura.

Risaie edifici agricoli bassa pendenza
Stratigrafia in copertura: cosa significa

Un tetto efficiente è composto da una serie di strati interagenti concentrando in un pacchetto la funzione che un tempo svolgeva il solaio.

Risaie edifici bassa pendenza

Criteri da tenere in considerazione nella scelta di materiali del tetto, texture, colori e finiture: funzionalità, estetica e qualità.

Ti potrebbero interessare...